Preloader image
   
3723
post-template-default,single,single-post,postid-3723,single-format-standard,satellite-core-1.0.6,satellite-theme-ver-3.1,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Stampante fiscale si blocca dopo 24 ore

Con l’arrivo del nuovo metodo di comunicazione delle macchine fiscali, verso l’agenzia delle entrate, noto a tutti come invio corrispettivi elettronici o più comunemente e impropriamente conosciuto come ” scontrino elettronico” tutti gli esercenti si sono trovati a dover convivere con alcuni piccoli cambiamenti di normale conduzione delle macchine fiscali.

A fondo pagina trovi come si sblocca il registratore telematico

Cosa è un RT registratore telematico dei corrispettivi ?

RT è l’acronimo con cui si sintetizza il nome registratore telematico. Il registratore telematico dei corrispettivi non è altro che una nuova versione del misuratore fiscale, forse più noto ai molti come cassa fiscale; per intendersi quella macchina che emetteva ed emette ancora oggi lo scontrino per i clienti.

Perché si chiama telematico?

La differenza delle vecchie macchine MF ( misuratori fiscali ) rispetto agli RT, registratore telematico dei corrispettivi, consiste semplicemente nel fatto che la macchina RT è capace di inviare attraverso la rete internet, i conteggi di fine giornata all’agenzia delle entrate. I vecchi MF infatti memorizzavano tutti gli scontrini emessi al loro interno e a fine giornata, con la “chiusura fiscale”, la macchina vi stampava su carta il resoconto giornaliero degli incassi. Anche con i nuovi RT (registratore telematico dei corrispettivi) questa pratica continua ad esistere solo che la macchina che è connessa a internet, nello stesso momento che emette lastampata cartacea della chiusura fiscale, invia copia di quel resoconto direttamente all’agenzia delle entrate. Con il nuovo formato in vigore dal 2021 (XML7) di fatto verrà abolito totalmente l’uso del registro dei corrispettivi cartaceo e sarà tutto fatto in automatico dal registratore telematico dei corrispettivi.

Perché il registratore telematico si blocca?

Come dicevamo tutti gli esercenti che utilizzano macchine fiscali RT (registratore telematico dei corrispettivi), in pratica chiunque emetta scontrini, si trovano spesso con la macchina RT che è bloccata.

Questo avviene in quanto le nuove regole costruttive, prevedono che le macchine fiscali telematiche RT se rimangono ferme + di 24 ore dall’ultima chiusura fiscale si blocchino, senza possibilità di emettere più scontrini .

Come si sblocca il registratore telematico?

Se avete ad esempio il giorno di chiusura e/o siete stati chiusi per ferie o per qualsiasi altro motivo che vi ha costretto a lasciare fermo il registratore telematico dei corrispettivi per più di 24 ore, per sbloccarlo non servirà altro che effettuare una chiusura fiscale, proprio come fate di norma a fine giornata.

Quella chiusura ovviamente uscirà con zero importo incassato ma darà il via ad un nuovo giorno di lavoro.

Vedi anche :

Lotteria degli scontrini

Vedi video webinar lotteria scontrini cosa vinci quando e quanto